fbpx

Avebury, l’alternativa al sito di Stonehenge

Cosa vedere a Avebury

Avebury è un sito megalitico che si sviluppa lungo le verdi colline del Wiltshire in Inghilterra. Lo abbiamo incluso nel nostro itinerario on the road verso la Cornovaglia, scegliendolo come meta alternativa al fin troppo turistico sito di Stonehenge

Nonostante rappresenti il più grande raggruppamento circolare di pietre esistente in Europa, il sito di Avebury rimane, a tutti gli effetti, un luogo semi-sconosciuto al turismo internazionale. Non vi nascondo che è proprio questo il motivo che ha scatenato la nostra curiosità, questo suo essere “non di massa”. monoliti di Avebury sono dislocati in un’area circolare intersecata da due strade, circondata da un fossato e arricchita da un pittoresco villaggio che si snoda al suo interno. Nessun costo di ingresso, eccezion fatta per le poche sterline spese il parcheggio auto. Nessun pullman, folle in delirio o schiere di Ipad/Iphone ad oscurare la vista. 

viaggi on the road più belli in europa

Un luogo da visitare in piena libertà, dove entrare in contatto con le antiche formazioni rocciose, varcare recinti e passeggiare tra file di monoliti e greggi di pecore, in un’atmosfera insolita, bizzarra e misteriosa. 

viaggi on the road più belli in europagran bretagna in auto itinerari più belli


I misteri circa la funzione delle pietre di Avebury sono tuttora irrisolvibili: il sito potrebbe essere un’antica area di osservazione delle stelle dove le ombre e la posizione delle pietre sulle colline fungevano da strumento di calcolo astronomico o, ancora, un luogo di culto dedicato alla celebrazione di messe e riti pagani. Non parliamo poi delle leggende legate ai cerchi nel grano (numerosissimi nei dintorni) e alle strane teorie relative a messaggi in codice e linguaggi extraterrestri

Come se non bastasse, ad un monolite di Avebury è stata conferita anche una funzione demoniaca! La Devil’s Chair (sedia del diavolo), sarebbe una pietra nota per la sua apparente capacità di evocare il Diavolo se il “fortunato” richiedente gira intorno ad essa per 100 volte (di corsa) in senso antiorario. In sostanza, idee sacre e pagane si mescolano vorticosamente in questo luogo ricco di fascino e mistero e, che si creda o meno alle leggende, non sono poche le domande che sfuggono alle interpretazioni logiche. Alcune pietre di Avebury, ad esempio, hanno un peso che oscilla fra le 20 e le 40 tonnellate… come sono state trasportate nel Neolitico? 

Lungo i percorsi dei monoliti troverete degli ulteriori spunti per approfondire le vostre conoscenze. Un esempio è l’Alexander Keiller Museum dove sono esposti cimeli archeologici raccolti lungo tutta l’area di Avebury, dichiarata Patrimonio Unesco nel 1986. All’interno troverete anche la Barn Gallery, un’area ricreativa con giochi e attività dedicati ai più piccoli. Al di fuori del museo giardini immacolati, panchine e deliziosi angoli verdi.

viaggi on the road più belli in europa
Partitina?

Consiglio anche di passeggiare lungo le vie del villaggio di Avebury e di sostare alla splendida chiesa di St. James. E, se accendendo di nuovo i motori, sentirete ancora il desiderio di varcare i confini della realtà, cimentatevi nella ricerca di cerchi nel grano nei dintorni di Avebury o visitate Glastonburymecca esoterica del Regno Unito dove alieni e teorie cospiratorie si mescolano con elfi, sorgenti miracolose e leggende legate alla presenza di Re Artù! 

viaggiare in auto itinerari



Tutti i Commenti

  • Io adoro queste realtà che poi alle volte quello che immaginiamo non è solo fantasia ma qualcosa di atavico che rimane in noi del passato. Sarebbe un lungo interessante scambia tra te e me ma verbale per iscritto non è possibile. Grazie di questo non ne sapevo niente. Un abbraccio e buona serata.

    edvige 11 Marzo 2015 19:49 Rispondi
  • Che bello Edvige, organizziamoci! Devi presentarmi anche il fortunato marito e il mare triestino 😀 ! Un abbraccio!

    Viaggiare Oltre 11 Marzo 2015 20:15 Rispondi
  • Ciao Elena, è un posto bellissimo quello che ci hai presentato. Non lo conoscevo ovviamente, ma mi ha ricordato Ales Stenar nel sud della Svezia. Monoliti su un pianoro a picco sul mare, nessuno, solo io e l'amica con cui ci sono andata, una mandria di mucche paciose, sole e vento. Un 'esperienza indimenticabile. Un bacione a presto

    Un'arbanella di basilico 11 Marzo 2015 22:24 Rispondi
  • Da come l'hai descritta deve essere una destinazione molto suggestiva, vado subito a curiosare 😛 ! Buona serata!

    Viaggiare Oltre 11 Marzo 2015 23:07 Rispondi
  • Grazie Elena per questo bellissimo reportage, non conoscevo questi luoghi fantastici!!!!!

    speedy70 12 Marzo 2015 1:47 Rispondi
  • Grazie a te per essere passata, un abbraccio 🙂 !

    Viaggiare Oltre 12 Marzo 2015 13:10 Rispondi
  • Bello e interessante!

    Natascia 1 Aprile 2015 18:32 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.