fbpx

Gubbio e la Patente dei Matti!

Madonne et Messeri
Udite Udite!
Ad avvenuti tre giri attorno
a la Fonte de lo Bargello
e la Mollatura ne l”acqua de codesta Fonte
M. (nome)
può fregiarsi de lo nobile titolo de Matto Onorario de Gubbio

Da pochi mesi ho una nuova patente, a forma di pergamena. É la Patente dei Matti, un insolito riconoscimento legato alla città di GubbioL’ho intravista per la prima volta appesa su una bacheca del paese, nelle vicinanze di una fontana. 

Una patente che attesta la sana dose di follia presente in ognuno di noi e che comprende anche quella che aleggia attorno alla città. Nessuna prova di guida spericolata al volante, non preoccupatevi. Per ottenere la Patente dei Matti, è necessario compiere tre giri di corsa attorno alla Fontana del Bargello (fontana cinquecentesca situata in via dei Consoli) lasciandosi “battezzare” al termine dei girotondi da un abitante del posto. Una volta terminato il rito sarete matti onorari (e patentati) della città di Gubbio!

Fontana del Bargello
Fontana del Bargello

Questa insolita tradizione affonda le radici nella storia di Gubbio, chiamata, per antonomasia, la città dei matti a causa dell’indole libera, imprevedibile e scanzonata dei suoi abitanti. Un’indole e un temperamento che li spinge a cimentarsi in imprese titaniche, come la Corsa dei Ceri che si tiene ogni anno a metà maggio. 

Festa dei Ceri di Gubbio
Festa dei Ceri (Gubbio)

La Patente dei Matti venduta ai viaggiatori nei negozi della città, tuttavia, non è che una copia dell’originale: la vera Patente da Matto viene consegnata soltanto da Maggio Eugubino, un’associazione che ne detiene marchio e titolo. Chi desidera la vera pergamena dovrà dunque “ingaggiare” un eugubino a mo’ di testimone, recarsi all’associazione e farne esplicita richiesta.

La Fontana del Bargello con la sua Patente dei Matti è un’attrazione che, a mio parere, dona un tocco di fantasia (o follia) ad un’esperienza di viaggio in Umbria. D’altronde, come afferma Einstein, “siamo tutti un po’ matti, ma la maggior parte di noi non lo sa […]”. Forse è ora di visitare Gubbio e diventarne consapevoli! Buon viaggio.
Centro storico di Gubbio
Centro storico di Gubbio
Gubbio e la Patente dei Matti
Due nuovi Matti in città…. 😀

Tutti i Commenti

  • Bellisima questa storia, non la conoscevo, e quindi niente giri intorno alla fontana anche sesono stata a Gubbio e ho pure fotografato la fontana! Un bacione e buona Pasqua 🙂

    Un'arbanella di basilico 31 Marzo 2015 21:47 Rispondi
  • Questa è forte.. Non conoscevo questa storia.. 🙂

    Fabionodariphoto.com 1 Aprile 2015 7:48 Rispondi
  • Allora hai un buon motivo per tornare a fargli visita 😉 ! Grazie per essere passata, buona Pasqua anche a te :-* !

    Viaggiare Oltre 3 Aprile 2015 18:20 Rispondi
  • Buffa vero 🙂 ? Incredibile quanti aneddoti e piccole storie si possono scovare nei borghi dell'Umbria!

    Viaggiare Oltre 3 Aprile 2015 18:23 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *