fbpx

Itinerari panoramici in Trentino: il Passo dello Stelvio

Mi è apparsa tra le prime immagini sul web mentre cercavo ispirazioni per un on the road in Trentino. Quella strada che segue il pendio della montagna, prende per mano il viaggiatore nel Comune di Prato allo Stelvio e lo conduce, curva dopo curva, a 2770 metri sopra il livello del mare. 

I 48 tornanti del Passo dello Stelvio risiedevano da tempo negli on the road nel cassetto ma, a causa della distanza e della remota posizione in Alta Italia, è sempre stato difficile raggiungere il Passo o includerlo in un itinerario. L’emozione è salita alle stelle quando, a inizio luglio, ho calcolato la distanza dal Lago di Resia: poco più di quaranta minuti d’auto. Finalmente! Era giunto il momento di zigzagare lungo i serpenti di asfalto! 


Il Passo dello Stelvio è il secondo valico automobilistico più alto d’Europa e la parte più conosciuta è senza dubbio è il versante altoatesino con 1.800 metri di dislivello e pendenze che raggiungono l’11%. Guidare lungo le strade scoscese è un’esperienza mozzafiato! Lungo la salita aumenta il senso di vertigine, i tornanti seguono la circonferenza del monte e si fanno via via più stretti, alti e ravvicinati: un cambiamento che è anche il segnale di arrivo alla vetta del massiccio. Raggiungere il valico è quasi una vittoria e riporta alla mente le imprese dei grandi ciclisti, da Pantani a Coppi, ricordati da graffiti sui muri e memoriali in loro onore. 

In “vetta” la vegetazione scompare, il paesaggio diventa lunare. Le marmotte si concedono a più riprese, affacciandosi incuriosite dai fortini costruiti sulle rocce. Il piccolo centro abitato sulla sommità del valico accoglie motociclisti e viaggiatori con specialità locali e bevande calde.

Parcheggiata l’auto, si rimane attoniti a fissare le cime dei massicci, i tramonti spettacolari, le nuvole di passaggio. Ci si sente piccoli e inermi, puntini invisibili di case, tetti e persone incastrati in un mosaico eterno.


A chiunque volesse percorrere il Passo dello Stelvio, ricordiamo che il valico è chiuso nel periodo invernale, da novembre a maggio. A causa dell’altitudine, sono frequenti anche le nevicate in piena estate, date un’occhiata al meteo prima di avventurarvi sulle cime.

Percorrendolo in auto, non potevamo esimerci dal montare la Gopro sul cofano della Micretta, mettetevi comodi e salite a bordo! 

 
Categorie Articolo:
Montagna · Viaggiare in auto · Vlog e Viaggi

Tutti i Commenti

  • che belle foto e che bei paesaggi!

    Debora e Damiano 19 Luglio 2016 16:23
  • belle fotografie. Ciao

    RobbyRoby 3 Agosto 2016 14:58
  • che meraviglia! impressionante la strada che sale!

    Andrea Pizzato 3 Agosto 2016 16:46
  • Ciao e grazie del complimento ^_^ !

    Viaggiare Oltre 3 Agosto 2016 16:47
  • Il Trentino è splendido, spero di tornare al più presto!

    Viaggiare Oltre 3 Agosto 2016 16:49
  • Vero? Il Trentino mi ha lasciata a bocca aperta, forse perché provengo da una città di mare e non sono abituata, come te, ai paesaggi offerti dalle montagne!

    Viaggiare Oltre 3 Agosto 2016 16:52
  • La terza immagine,quella con tutti i tornanti toglie il fiato!

    Natascia 10 Ottobre 2016 19:02
  • Grazie Natascia, il paesaggio aiuta!

    Viaggiare Oltre 22 Novembre 2016 18:38