fbpx

Paul Theroux: Dark Star Safari | Libri di viaggio

Dark Star Safari - Dal Cairo e Città del Capo via terra


L’Africa è sinonimo di avventura e dopo aver letto un libro come Dark Star Safari di Paul Theroux si ha voglia di partire per le regioni più remote del continente, salire su un pullman scalcinato e avanzare a grandi sobbalzi verso l’ignoto, tornando il più tardi possibile…

Ho immaginato il dialogo.
<<Quando tornerà Paul?>>
<Non lo sappiamo.>>
<<Dov’è?>>
<<Anche questo non lo sappiamo.>>
<<Possiamo metterci in contatto con lui?>>
<<No.>>
Dark Star Safari, 2002


Dark Star Safari racconta la storia del lungo safari (parola swahili che significa “viaggio”) di Paul Theroux che, alla vigilia dei suoi 60 anni, decide di intraprendere un lungo cammino nel continente africano partendo da Città del Cairo e arrivando a Città del Capo (Sudafrica) VIA TERRA. Un percorso per la maggior parte di noi impossibile anche solo a pensarlo. Lo scrittore americano ha dalla sua un passato vissuto in Africa, la capacità di non arrendersi di fronte alle grandi difficoltà incontrate lungo il tragitto e una discreta conoscenza dei dialetti africani e arabi, quest’ultimo fattore decisivo nell’attraversamento delle postazioni di controllo poste ai confini dei territori e aiuto indispensabile per tirarsi fuori dai guai. 

<<Americano?>> domandò in arabo, un termine inconfondibile, puntandomi contro uno scuro e contorto indice accusatore.
<<Americano>>, confermai.
<<Bush è Satana>>
<<Ana ma’arif (non lo so)>> dissi.
<<Clinton è Satana>>, continuò Mohammed.
<<Ana ma’arif>>, ripetei.
<<Perchè dici che non sai?>>
Sorrisi, e basta. 
Dark Star Safari, 2002 

Dark Star Safari è uno di quei resoconti di viaggio “completi”. Scorrendo le pagine del libro non si accompagna l’autore soltanto nei suoi spostamenti e nelle sue mille avventure ma una volta terminata l’ultima pagina si riesce ad avere un quadro chiaro e approfondito sugli aspetti storico-politici dell’Africa e sulle mille sfaccettature culturali e sociali. Aspetti che possono essere colti e trascritti solo da un giornalista e viaggiatore esperto. L’autore è fortemente critico nei confronti delle organizzazioni umanitarie e della forzata implementazione dei modelli occidentali responsabili, secondo Theroux, di aver portato l’Africa verso il suo attuale declino. Il suo stile è pungente e sarcastico. Ricco di spunti di riflessione, dialoghi e suggerimenti letterari è un libro da portare con sé in viaggio o da leggere per cultura personale. Per gli amanti dei viaggi on the road un must da inserire nella propria libreria


[Nota] Questo post risale a due anni fa. La versione italiana del libro purtroppo è finita fuori catalogo. Tenete d’occhio i siti di Amazon e Feltrinelli per eventuali aggiornamenti. 


Categorie Articolo:
Libri di viaggio

Tutti i Commenti

  • Grandissimo libro di uno dei miei autori preferiti in assoluto. Purtroppo fuori catalogo da tempo e assai difficile da trovare, almeno in italiano.

    Patrick 17 Dicembre 2015 16:30 Rispondi
  • Ciao Patrick, ricordo gli scambi di tweet su Paul Theroux.. Grazie per l'aggiornamento, lo scrivo in fondo al post. Buona giornata 🙂

    Viaggiare Oltre 17 Dicembre 2015 16:33 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *