fbpx

Raggiungere l’Inghilterra in auto: dall’Italia alle bianche scogliere di Dover!

Avete mai pensato di raggiungere l’Inghilterra in auto? Io sì, diverse volte. Mi ricorderò sempre un momento di riflessione in aereo mentre sorvolavamo le ultime coste francesi prima dell’arrivo nella città di Londra. Il Canale della Manica sfilò sotto ai nostri piedi per poi scomparire in un attimo dietro le ali. Provai un forte senso di delusione, come se l’aereo mi avesse “privato” di quell’esperienza. Parlando con Nicola, facemmo solenne giuramento: prima o poi avremmo attraversato quel canale via terra, caricando la Micra sul traghetto. 
E così è stato. Approfittando del viaggio in Cornovaglia, abbiamo mantenuto fede alla promessa, caricando valigie e macchine fotografiche sulla fedele automobilina!
Partendo da Livorno, abbiamo raggiunto il primo confine e i trafori che dividono l’Italia dalla Francia. Per il nostro percorso era adatto il traforo del Monte Bianco che collega Courmayeur a Chamonix e lo abbiamo scelto per evitare valichi e strade provinciali che avrebbero finito per allungare un tragitto, di per sé, già lungo. 
Da qui apro un importante parentesi: le tappe di riposo. Le tappe intermedie di viaggio sono soggettive, così come la velocità e il tempo di permanenza al volante. Ci sono persone che si stancano dopo 3-4 ore di guida e altre che percorrono centinaia di chilometri senza sentire il minimo affaticamento. Come forse avrete capito dal viaggio negli States, noi apparteniamo alla seconda categoria: abbiamo raggiunto gli imbarchi di Calais in un viaggio unico di 13 ore (soste comprese).
Se, giustamente, non ve la sentite di far tutta una tirata o avete esigenze diverse (es. viaggiate con bambini) potreste organizzare delle tappe intermedie che possono trasformarsi in piacevoli esperienze di visita. Qualche consiglio? Il bellissimo paesino di Annecy o la Borgogna, entrambi in linea con il tragitto. 
Calais, in termini di prossimità, è uno dei porti francesi più vicini al Regno Unito ed il primo per varietà di orari e scelta di traghetti. Imbarcarsi qui vuol dire effettuare una traversata di appena 1 ora e 30 minuti. I prezzi della traversata in traghetto variano a seconda del periodo e delle compagnie di navigazione. Per ottenere il miglior prezzo vi suggerisco o di prenotare il biglietto online o di recarvi al porto di primo mattino e girare gli uffici delle varie compagnie scegliendo il prezzo migliore, anche se le tariffe, per ragioni di leale concorrenza, variano di poco. Se, come noi, volete risparmiare tempo, scegliete la prima opzione. 
Consiglio: recatevi al porto di Calais di buon ora, anche due ore prima della partenza. Per ragioni di sicurezza, soprattutto dopo l’ultima ondata di immigrazione clandestina, sono predisposti severi controlli sia ai passeggeri che a veicoli. Pur essendo cittadini europei, tra i documenti richiesti vi chiederanno (con grande insistenza!) il passaporto, non lasciatelo a casa. 

Esiste un altro modo per attraversare il Canale della Manica: l’Eurotunnel, una galleria ferroviaria di 50 km che unisce la città di Cheriton nel Kent al comune di Coquelles, vicino Calais. Essendo un tunnel sotto il livello del mare, le tariffe di attraversamento sono molto più alte, specialmente per chi viaggia in camper. I prezzi variano infatti dagli 80 ai 500 euro!

Tra i due metodi consigliamo vivamente il traghetto e non solo per le basse tariffe… attraversando la Manica via mare potrete ammirare un celebre spettacolo del Regno Unito: le bianche scogliere di Dover!

Le altissime scogliere bianche del Regno Unito vi accoglieranno sulle sponde del territorio britannico. Da qui potrete cominciare il vostro itinerario in auto in Gran Bretagna. Dove andare? Trovate suggerimenti e destinazioni imperdibili qui, qui, qui e qui. Vi auguro buon viaggio e, mi raccomando, una volta sbarcati tenete la sinistra!

Tutti i Commenti

  • Mamma mia che bello però il passaporto…chi esce dai confini europeo l'ha senz'altro io manco so dove l'ho messo 🙁
    Ciaooo e grazie bel itinerario. Buona giornata

    edvige 15 Aprile 2016 18:48 Rispondi
  • Non ho mai pensato ad un viaggio del genere in auto (anche se ammetto che ho sognato più volte di percorrere l'Eurotunnel :-P) ma lo trovo molto stimolante 🙂
    Grazie per gli utili consigli ^_^
    Buon we <3

    zia Consu 15 Aprile 2016 21:47 Rispondi
  • Hahaha!! Cercalo, è importante!!!
    Un abbraccio Edvige, buon fine settimana!

    Viaggiare Oltre 16 Aprile 2016 9:53 Rispondi
  • È un modo diverso di arrivare a destinazione, come se la stessa dovesse essere "guadagnata". Haha, non so se mi capisci, calcola che è sabato mattina e ho la mente fusa dalla settimana appena passata!
    Un abbraccio a te, buon fine settimana :-*

    Viaggiare Oltre 16 Aprile 2016 9:57 Rispondi
  • Certo che quelle scogliere sono proprio fantastiche. Le ho viste tantissimi anni fa, sono andata apposta da Londra fino a Dover per vederle. Indimenticabili. Un abbraccio

    Un'arbanella di basilico 18 Aprile 2016 12:13 Rispondi
  • Sì, sono meravigliose!!
    Un abbraccio a te :-* :-*

    Viaggiare Oltre 18 Aprile 2016 16:10 Rispondi
  • Confermo!
    Grande esperienza per chi ama viaggiare godendosi il panorama circostante, in continuo cambiamento.
    Anche io, essendo livornese e vivendo a Londra da più di tre anni, ho fatto lo stesso identico tragitto, sia all'andata che al ritorno, con una piccola sosta, cosi da portare la mia macchina qui in UK e tenerla per qualche mese.
    Poco importa del volante a SX e guida UK, dopo pochissimo ci si abitua.
    Tra qualche mese farò ancora il viaggio LI-LND e non vedo proprio l'ora. Viaggiare in aereo è comodissimo, è una droga per me, ma ti priva di quell'atmosfera unica che solo in viaggio in macchina ti può dare: se poi avete una macchina comoda, ancora meglio!

    Stefano

    Anonimo 24 Agosto 2017 18:16 Rispondi
  • Grazie del commento Stefano! Ci fa piacere sapere che non siamo gli unici matti che adorano compiere il tragitto IT-GB via terra! Benvenuto su Viaggiare Oltre e forza Livorno XD !

    Viaggiare Oltre 24 Agosto 2017 18:22 Rispondi
  • In Inghilterra non ci sono mai andato in auto, ma diverse volte sono andato da Roma in Spagna ed una volta sono andato fino in Portogallo, che ho girato tutto! Mi piacerebbe molto girare la scozia con la mia auto… dopo il covid magari lo farò… (Luca)

    Anonimo 14 Dicembre 2020 20:03 Rispondi
  • Per una claustrofobica come me e avere un figlio a londra è un problema…. Niente aereo e niente tunnel… Un disastro!

    Unknown 11 Gennaio 2021 2:00 Rispondi
  • Una bella traversata in traghetto vista scogliere di Dover😉

    Viaggiare Oltre 11 Gennaio 2021 2:02 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *