fbpx

Spiagge fuori stagione in Toscana: Cala Violina

A primavera inoltrata o nei primi accenni d’autunno, le spiagge della Toscana regalano l’incanto del “fuori stagione“. Nessun ombrellone, schiamazzi o distese di lettini… la costa offre chilometri e chilometri di baie silenziose dove abbandonare indumenti e pensieri e camminare sulla battigia fresca, per rilassarsi e ristabilire il contatto con il mare. 

Tra le tante insenature perfette per il fuori stagione, suggerisco una delle spiagge più belle della Maremma, conosciuta per la sua sabbia finissima e il mare trasparente: Cala ViolinaPresa d’assalto durante la stagione estiva, tra contese di spazi, parcheggi impossibili e turisti carichi di thermos e lettini, diventa un vero paradiso nei mesi che precedono (o posticipano) il grande caldo. Il suo fascino si percepisce già dal sentiero per arrivare alla baia che prevede circa venti-venticinque minuti di passeggiata in pineta, a tu per tu con i profumi della macchia mediterranea. 

Cala Violina, fuori stagione, è una baia brulla e pacifica dove stendere l’asciugamano, leggere un buon libro, osservare pittori solitari, raccogliere conchiglie o tuffarsi per il primo bagno di primavera. 
E sapete perché porta questo nome? Dalle nostre parti si dice che è “la spiaggia che canta“. Provate a calpestare la sabbia a piedi nudi: a seconda della pressione che esercitate, la sentirete crocchiare ed emettere uno strano suono, simile a un violino. 

Se superate l’impatto con il freddo e volete cimentarvi nel primo bagno della stagione, indossate la maschera: il trionfo di verdi/azzurri e il fondale con praterie di posidonia e massi di arenaria vi faranno dimenticare la temperatura dell’acqua.

Come arrivare: Cala Violina è una delle baie protette dalla Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino ed è pertanto sottoposta ad un rigido regolamento. Il modo migliore per raggiungerla è percorrere la strada statale delle Collacchie in direzione Castiglione della Pescaia. Circa 400 metri prima del distributore di Pian d’Alma, troverete una sterrata che vi porterà al suo parcheggio. Se non riuscite a trovarlo prendete come indicazione il Podere Laschetti. 

Tre consigli per visitarla al meglio

1) Il parcheggio è a pagamento e, soprattutto, a numero chiuso. Evitate la località nei mesi estivi più gettonati.

2) Portatevi il necessario per il pranzo. Poco prima della spiaggia, sul sentiero di arrivo, troverete un punto di ristoro con panini e bibite fresche ma fuori stagione potrebbe non essere presente.

3) Scarpe comode, il sentiero per arrivare alla baia è lungo circa 20 minuti con salite e discese… abbandonate l’idea delle infradito!

Categorie Articolo:
Idee weekend in Italia · mare · Mete Toscana · Viaggi

Tutti i Commenti

  • I posti che proponi sono splendidi meritano essere visitati. Grazie e buona fine settimana.

    edvige 30 Aprile 2016 15:10 Rispondi
  • Interessante ^-^ ho avuto un brutto rapporto con le spiagge toscane quando stavo lì. Non riuscivo a trovarne una decente non lontano da Pisa. Questo malcontento era dovuto al fatto che cercavo spiagge come in Sardegna e conoscendo poco la zona marina, non trovavo nulla di accettabile per i miei canoni :/ lo so, sono viziata! Questa però, la trovo molto bella. Ecco, trovandola, Mi sarebbe piaciuta assai 🙂

    Il Mondo Capovolto 3 Maggio 2016 18:34 Rispondi
  • wow che bellezza!! da visitare proprio in bassa stagione, non oso immaginare come dev'essere in agosto! grazie per le dritte

    Andrea Pizzato 3 Maggio 2016 18:35 Rispondi
  • Uahaha un delirio, anche perché è molto conosciuta. Se capiti da queste parti snobbala nei mesi di giugno-luglio-agosto. Nel mese di maggio e nella seconda metà di settembre, invece, è perfetta!

    Viaggiare Oltre 4 Maggio 2016 13:16 Rispondi
  • Nei dintorni di Pisa c'è poco, la prossima volta vieni verso Livorno e Castiglioncello, lungo il tratto del Romito. Non rimarrai delusa 😉 !

    Viaggiare Oltre 4 Maggio 2016 13:51 Rispondi
  • Grazie di cuore Edvige, buona settimana anche a te!

    Viaggiare Oltre 4 Maggio 2016 13:56 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *